Calanchi su Marte

27 settembre 2010 - 19:42 | In Astrofisica | Commenti disabilitati

Clicca per ingrandire

Oggi voglio proporvi questa suggestiva immagine del Pianeta Rosso scattata lo scorso 18 agosto, dalla sonda MRO (Mars Reconnaissance Orbiter) attualmente in orbita marziana.

Si tratta di una serie di spettacolari formazioni, molto simili a dei calanchi, sulla parete di un cratere da impatto ubicato in prossimità del Polo Nord del pianeta.

Benché l’immagine sia stata scattata a fine estate marziana, sono visibili diverse formazioni ghiacciate dovute al fatto che in questa particolare regione la parete resta in ombra a lungo, favorendo quindi la sopravvivenza del gelo.

Ora rimane da definire la causa che origina questa particolare morfologia. Sappiamo benissimo che sulla terra i calanchi sono dovuti all’azione di erosione delle acque di dilavamento e sarebbe davvero di estremo interesse sapere se anche su Marte sia stata l’acqua ad originare queste formazioni.

Al momento tuttavia sta guadagnando terreno un’altra teoria secondo la quale tali calanchi potrebbero essersi formati in seguito alla brina. Potrebbe essere quest’ultima responsabile dello smottamento del terreno e non quindi l’acqua allo stato liquido.

Per ora i ricercatori stanno studiando quale di queste ipotesi sia la più plausibile, nel frattempo noi fantastichiamo su queste bellissime immagini.

Vito Lecci

P.S.: potete ottenerne un ingrandimento cliccandoci sopra.

La più bella galassia a spirale barrata sotto una nuova luce

26 settembre 2010 - 10:37 | In Astrofisica | 3 Commenti

NGC 1365

Quella che vedete in questo post è l’ultima bellissima immagine della galassia a spirale barrata NCG 1365 dal Very Large Telescope dell’Osservatorio cileno del Paranal.

La galassia si trova a 60 milioni di anni luce da noi, nella costellazione della Fornace, visibile dall’emisfero australe, e si estende per circa 200.000 anni luce nello spazio, includendo la parte più esterna dei suoi bracci.

Si tratta senz’altro di una delle galassie a spirale barrata tra le più conosciute e studiate, caratterizzata da due bracci esterni, collegati al nucleo galattico da una barra rettilinea.

Per i ricercatori questa galassia rappresenta un eccellente laboratorio per lo studio dell’evoluzione delle galassie. Questa nuova immagine evidenzia chiaramente l’enorme quantità di stelle presenti sia nei bracci che nella barra della stessa galassia che, perturbando il campo gravitazionale, innesca sempre nuovi processi di formazione stellare.

Mentre la barra è formata da stelle più antiche,  la parte dei bracci più vicina al nucleo, regione ricca di gas e polveri, si sta popolando di stelle sempre nuove. Inoltre la barra sta incanalando, per gravitazione, una gran quantità di nubi e polveri verso il nucleo galattico dove il suo intenso bagliore nasconde un buco nero supermassiccio.

Questa tipologia di oggetti è molto comune nell’Universo e, da ultime osservazioni fatte, si pensa che anche la nostra Via Lattea possa essere in realtà una galassia a spirale barrata.

Vito Lecci

Un successo il Moon Watch Party

21 settembre 2010 - 00:48 | In Varie | Commenti disabilitati

Conferenza sul Terrazzo delle Stelle

Si è rivelato un gran successo il Moon Watch Party organizzato presso il Parco Astronomico SIDEREUS di Salve (LE).

Alla manifestazione hanno partecipato circa 100 visitatori che hanno avuto modo di assistere ad una interessante conferenza sul nostro unico satellite naturale.

Alcuni telescopi e la Galleria delle ScienzeGrazie alla presenza del Prof. Antonio Bianchini dell’Università di Padova è stato possibile stabilire un collegamento audio-video con il Planetario di Padova e uno con l’Osservatorio Astronomico nel Trentino del Dott. Giancarlo Favero, che hanno permesso un interessante scambio di esperienze.

Nonostante l’alta percentuale di umidità e la velatura del cielo si è riusciti comunque ad osservare la Luna con i suoi mari e crateri e Giove con i suoi satelliti galileiani.

La serata è poi proseguita con la mostra allestita nella Galleria delle Scienze e l’estrazione di un autentico frammento di meteorite lunare vinto da una nostra fortunatissima ospite.

Vito Lecci

Ti regaliamo la Luna (18 settembre 2010)

5 settembre 2010 - 19:07 | In Astronomia, Varie | Commenti disabilitati

LunaSi chiama Moon Watch Party la manifestazione promossa dalla NASA, per la prima volta su scala globale, che si terrà il prossimo 18 settembre 2010.

Come si evince facilmente dal nome si tratta di una manifestazione organizzata allo scopo di permettere al maggior numero possibile di persone di avvicinarsi all’astronomia attraverso l’osservazione del nostro satellite.

In Italia è L’INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica) l’Ente che promuove tale manifestazione, in collaborazioe con l’UAI (Unine Astrofili Italiani).

Anch’io ho deciso di aderire a questa manifestazione mettendo a disposizione il Parco Astronomico Sidereus che, in tale occasione, sarà adibito esclusivamente a rendere omaggio al nostro astro della notte.

Nell’ambito della serata saranno allestiti quattro telescopi, tutti ad ingrandimento differente e tutti puntati su una differente regione del nostro satellite.
Vi sarà poi una proiezione commentata su maxi-schermo che vi mostrerà la Luna sotto molteplici aspetti.
Nella Galleria delle Scienze, oltre al sistema Solare in scala, alle meridiane, alle astrofotografie dell’Hubble Space Telescope, ci sarà il diorama dello sbarco sulla Luna (con i modellini Saturn V, Modulo di Comando e LEM sulla ricostruzione del suolo lunare), una riproduzione della targa lasciata sul nostro satellite dagli astronauti delle missioni Apollo e una nutrita mostra di meteoriti provenienti da tutto il mondo.

Ma la novità che rende UNICA la nostra manifestazione sul panorama NAZIONALE (e probabilmente mondiale) è che ho deciso di donare GRATUITAMENTE a tutti i partecipanti alla nostra manifestazine (per il sol fatto di essere stati presenti al Parco) un biglietto valido per l’estrazione di una autentica METEORITE LUNARE

La meteorite proviene dalla nostra collezione e la sua autenticità è certificata dall’I.M.C.A. (International Meteorite Collector Association).

Ovviamente si tratta di materiale estremamente raro e prezioso, ma mi fa piacere privarmi di uno di questi frammenti per condividerlo con chi di voi avrà la fortuna di vincerlo e apprezzarlo.

Vi ricordo che le visite al Parco sono a numero chiuso, per accedere è necessaria una prenotazione da effettuarsi al seguente recapito: 349/8470776.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Ufficiale www.sidereus.info

Vi aspetto!

Vito Lecci

Sidereus Nuncius è basato su piattaforma WordPress
Copyright © 2008-2013 Vito Lecci
Tutti i contenuti del sito sono protetti dal diritto d'autore
Questo Blog è proprietà di SIDEREUS di Vito Lecci - P.IVA 03472890759