La Stazione Spaziale torna a solcare i cieli italiani

27 giugno 2011 - 21:34 | In Varie | 2 Commenti

Cari amici,

vi informo che la Stazione Spaziale Internazionale sta predisponendosi per una nuova serie di passaggi, particolarmente luminosi, sopra il nostro Paese.

I passaggi di cui parlo, e che val la pena di segnalare, sono unicamente quelli longitudinali alla nostra Penisola, in maniera che possano essere visibili da tutta l’Italia, sia a nord che a sud.

In tutti questi appuntamenti la ISS comparirà in direzione Nord-Ovest per procedere fino a scomparire in direzione Sud-Est.

Ecco l’elenco degli appuntamenti, dove ho evidenziato quelli più luminosi e spettacolari:

  • 27 giugno 2011, ore 22:26, magnitudine -3,3;
  • 28 giugno 2011, ore 21:26, magnitudine -1,8;
  • 28 giugno 2011, ore 23:02, magnitudine -1,4;
  • 29 giugno 2011, ore 20:27, magnitudine -1,1;
  • 29 giugno 2011, ore 22:02, magnitudine -3,5;
  • 30 giungo 2011, ore 21:02, magnitudine -2,6;
  • 30 giugno 2011, ore 22:39, magnitudine -1,2;
  • 01 luglio 2011, ore 21:38, magnitudine -2,7;
  • 02 luglio 2011, ore 20:44, magnitudine -3,3;
  • 03 luglio 2011, ore 21:24, magnitudine -1,6;
  • 04 luglio 2011, ore 20:26, magnitudine -2,5;
  • 05 luglio 2011, ore 21:07, magnitudine -0,4.

Come vedete gli orari, sebbene possano variare leggermente da una località all’altra, sono molto comodi e la luminosità della ISS è sempre molto elevata, raggiungendo il massimo il 27 e 29 giugno e il 2 luglio, con una magnitudine addirittura di -3,3 e -3,5. Inoltre il 28, 29 e 30 giugno e 2 luglio avremo dei doppi passaggi, distanziati di circa 90 minuti, il tempo che la ISS impega per fare il giro del mondo.

Volendo potete anche cimentarvi in qualche foto, riprendendo la “strisciata” che la ISS lascia nel cielo. In questo post “Ecco le foto della Stazione Spaziale” potete trovare qualche suggerimento a questo proposito.

Buona osservazione !

Vito Lecci

Questa sera saremo “sfiorati” dall’asteroide 2011 MD

27 giugno 2011 - 15:19 | In Varie | Commenti disabilitati

L’importante è ribadire subito che NON ci sarà nessun pericolo per noi.

L’asteroide 2011 MD, scoperto solo pochi giorni fa, di diametro stimato tra 8 e 18 metri, sfiorerà il nostro pianeta ad una distanza di soli 12.000 km, alle 19:00 di oggi.

Questo significa che non costituirà un pericolo per noi e neanche per la Staziona Spaziale Internazionale (a 400 km di altezza) e per la maggior parte dei satelliti artificiali.

I ricercatori assicurano anche che non sono previsti problemi neppure per i satelliti in orbita geostazionaria, a 36.000 km di quota.

Sarebbe carino mettere mano al telescopio per osservare quest’oggeto in transito, ma potranno farlo solo dall’emisfero australe, in quanto da noi non ci sarà possibile vederlo.

Questi passaggi radenti sono fenomeni tutt’altro che rari, propio lo scorso 4 febbraio un asteroide di 1 metro è passato a soltanto 5.489 km dalla Terra.

Vito Lecci

Primo appuntamento estivo (2011) sotto il cielo stellato

22 giugno 2011 - 21:06 | In Varie | Commenti disabilitati

Lasciatoci alle spalle la splendida esperienza della Luna Rossa, ora che ci siamo allontanati anche dalla fase di plenilunio possiamo tornare all’osservazione del cielo che, oramai ufficialmente nella stagione estiva, ha molti interessanti oggetti da offrirci.

Intanto il bellissimo Saturno che, con i suoi anelli e le sue lune, ci terrà compagnia per buona parte della stagione estiva.

Ma poi potremo anche spingere il nostro sguardo ben più in là per scoprire affascinanti nebulose, spettacolari ammassi globulari, simpatici sistemi stellari binari…

Ovviamente sarà anche possibile visitare il Planetario alla scoperta del cielo osservabile da qualsiasi località terrestre ed in qualsiasi epoca, delle costellazioni occidue, circumpolari, dello zodiaco, o anche visitare la Galleria delle Scienze (con meteoriti provenienti da tutto il mondo, meridiane, orologi solari, calendari astronomici e tantissimo ancora), potete prenotare una visita presso il Parco Astronomico SIDEREUS dove, domenica 26 Giugno 2011, si sta organizzando una serata osservativa pubblica.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito, per prenotare è necessario telefonare al seguente recapito telefonico: 349 / 8470776

Vito Lecci

Altre foto dell’Eclisse di Luna

17 giugno 2011 - 01:57 | In Eventi Astronomici, Varie | 4 Commenti

Ancora qualche foto dell’Eclisse di Luna che solo ora ho avuto il tempo di preparare per voi.

Ne approfitto anche per proporvi una foto che l’amico Leonardo Molino mi ha gentilmente inviato e permesso di condividere con voi.

Vito Lecci

La foto dell’Eclisse

16 giugno 2011 - 04:06 | In Astronomia | 3 Commenti

Cari amici.

terminata la splendida serata dedicata all’osservazione della Luna Rossa, che ha visto la partecipazione al Parco Astronomico SIDEREUS, di oltre 200 visitatori, ne approfitto per postarvi una prima immagine dell’evento.

Presto vi posterò anche le altre.

Vito Lecci

Luna Rossa: consigli per osservarla e fotografarla

11 giugno 2011 - 11:03 | In Eventi Astronomici | 30 Commenti

Torno un ultima volta, per qualche piccola precisazione, su questo bellissimo evento astronomico, di cui ho già parlato nel precedente post dal titolo: “Prepariamoci, arriva la Luna Rossa“.

Oramai mancano pochissimi giorni all’evento e, come avrete letto, l’eclisse inizierà molto presto, alle 20:23. Questo significa che a quell’ora il cielo sarà ancora rischiarato dalla luce del Sole e la Luna bassissima sull’orizzonte Est.

Vi consiglio quindi, se volete seguire l’eclisse sin dalle sue prima fasi, di scegliere una postazione che abbia l’orizzonte il più possibile libero in direzione Est e Sud-Est.

L’inizio della fase di totalità invece, previsto per le  21:23, vedrà la Luna un pochino più alta nel cielo, ma solo a 10° circa sopra l’orizzonte, sempre in direzione Sud-Est.

Durante la fase clou dell’evento, alle 22:13, avrà invece un’altezza di circa 16° e continuerà ad alzarsi fino a 21° quando terminerà la fase di Luna Rossa (alle 23:03) per lasciare il passo alla fase di parzialità in uscita dal cono d’ombra.

A mezzanotte e due minuti la Luna uscirà completamente dal cono d’ombra con un’altezza sull’orizzonte di circa 25°.

Qui termina la fase più apprezzabile dell’eclisse stessa, in effetti a quest’ora la Luna sarà ancora immersa nel cono di penombra, che la farà apparire appena un pochino meno brillante del solito. Uscirà anche dal cono di penombra alle 01:00.

Come avrete capito sarà un bellissimo spettacolo, tuttavia per tutta la sua durata la Luna resterà piuttosto bassa sull’orizzonte, quindi è molto importante che scegliate con cura un sito di osservazione che abbia l’orizzonte libero da Est fino a Sud per godersi appieno lo spettacolo.

FOTOGRAFIAMOLA

Inoltre una Luna così bassa potrebbe anche essere un ottimo spunto per fare qualche bella foto che la ritragga insieme a qualche elemento naturale o architettonico, in maniera da comporre una bella inquadratura.

Vi ricordo che, soprattutto nella fase mi massima immersione nel cono d’ombra, la sua luminosità sarà molto tenue, quindi è necessario utilizzare tempi di esposizione piuttosto lunghi. Vi consiglio di utilizzare un cavalletto, per evitare di incorrere in problemi di mosso. Quindi provate a fare diversi scatti variando il tempo di esposizione e la sensibilità del vostro sensore, fino a che non otterrete il risultato che vi piace. Con 100 minuti a disposizione avrete tutto il tempo per fare ogni prova che vi verrà in mente.

Se poi vi dovesse far piacere sarei lieto di pubblicare le vostre foto su questo blog.

Vi ricordo che, se per qualsiasi motivo non doveste riuscire ad osservare l’evento dal vivo, sto organizzando una DIRETTA WEB dalla quale osservare l’eclisse, minuto per minuto, da casa vostra, sul sito internet del Parco Astronomico SIDEREUS.

Non mi rimane che augurarvi una buona osservazione.

Vito Lecci

Spettacolare eruzione sul Sole

9 giugno 2011 - 15:02 | In Varie, Video | 2 Commenti

Avrete sentito parlare nei giorni scorsi di una imponente eruzione sul Sole. Oggi vorrei condividere con voi questo impressionante filmato della NASA.

Ripreso lo scorso 7 giugno alle 08:41 (ora italiana), dalla sonda Solar Dynamics Observatory (SDO), mette in evidenza come la gigantesca eruzione di plasma, ricandendo sul Sole va a ricoprire un’area di quasi metà della sua superficie.

Le particelle emesse in questa circostanza viaggiano ad una velocità di circa 1.400 Km/s, anche se non esattamente in direzione della terra. Tuttavia attraversando di striscio il campo magnetico terrestre potrebbero dar vita ad interessanti aurore proprio in questi giorni. Vi terrò informati se ne dovessi venire a conoscenza.

Vito Lecci

E’ pronto da scaricare il vostro certificato

2 giugno 2011 - 19:31 | In Varie | Commenti disabilitati

Come già saprete la missione STS-134 si è appena conclusa con l’atterraggio dello Shuttle Endeavour proprio nella giornata di ieri 1 giugno.

Questo significa che sono disponibili per il Download i certificati di tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa “Face in Space” promossa dalla NASA.

Potete quindi recarvi al seguente link:

https://faceinspace.nasa.gov/certificate.aspx

e scaricare il vostro certificato inserendo, quando richiesto, il codice che vi è stato assegnato all’atto dell’adesione al programma.

Concludo avvisandovi che c’è ancora tempo per aderire all’ultima missione Shuttle, la STS -135, che vedrà volare nello spazio per l’ultima volta la navetta Atlantis, alla quale potrete affidare il vostro nome (e volendo anche una vostra foto) che voleranno nello spazio a bordo della navetta stessa.

Per aderire dovete recarvi sul sito della NASA al seguente link:

https://faceinspace.nasa.gov/index.aspx

ed inserire i vostri dati.

Ulteriori informazioni su questa iniziativa potrete trovarli sul mio precedente post dal titolo: “Vola a bordo dello Space Shuttle“.

ATTENZIONE: in fase di iscrizione, ricordatevi di stampare il promemoria con il numero di codice che vi sarà assegnato, altrimenti non potrete poi recuperare il vostro certificato.

Buon divertimento.

Vito Lecci

Cupole a Parigi

1 giugno 2011 - 12:13 | In Varie | Commenti disabilitati

Qui non mi riferisco alle antiche e blasonate cupole in pietra di edifici, pur molto importanti, come il Pantheon, il Sacro Cuore o altri. Parlo invece delle cupole di alcuni importanti osservatori astronomici.

Nel mio breve soggiorno nella capitale francese infatti mi è capitato, o meglio ho fatto in modo che capitassero, sulla mia strada prenotando uno degli alberghi a Parigi più vicini ai luoghi di mio interesse in modo da mettere in primo piano la visita intanto all’Osservatorio Astronomico di Parigi. Eretto tra il 1667 ed il 1671 è senza dubbio uno dei più antichi e importanti osservatori astronomici del mondo.

In questo scorcio potete vedere la sua cupola bianca, segnata dal tempo.

Nell’immagine a sinistra invece, nello stesso quartiere dell’Osservatorio astronomico (Quartiere Latino) spicca la cupola dell’Università parigina Sorbonne, fondata addirittura nel 1253, è da sempre stata luogo di grande vivacità intellettuale.

Pur non avendo avuto la possibilità di accedere e visitare questi stupendi luoghi di ricerca, studio e cultura, vi assicuro che è grande l’emozione di poterli ammirare, anche solo dall’esterno.

Vito Lecci

Sidereus Nuncius è basato su piattaforma WordPress
Copyright © 2008-2013 Vito Lecci
Tutti i contenuti del sito sono protetti dal diritto d'autore
Questo Blog è proprietà di SIDEREUS di Vito Lecci - P.IVA 03472890759