Serata osservativa ai telescopi del Parco Sidereus, domenica 4 marzo

29 febbraio 2012 - 12:05 | In Varie | Commenti disabilitati

E’ programmata per domenica 4 marzo 2012, alle 19:30, la serata osservativa al Parco Astronomico SIDEREUS dedicata all’osservazione del cielo.

Punteremo il telescopio su Giove per scorgerne i satelliti e le sue bande equatoriali. Ma non ci limiteremo a questo, ci cimenteremo infatti anche nell’osservazione della Luna con i suoi crateri, mari e catene montuose, della Nebulosa di Orione e diversi altri oggetti celesti.

Come di consueto saranno operativi anche il nostro Planetario, la Galleria delle Scienze ed il nuovo Museo dell’Astronautica.

Per partecipare è necessaria una prenotazione telefonica al seguente recapito: 349/8470776.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale del Parco SIDEREUS (www.sidereus.info).

Vito Lecci

Stasera un grazioso allineamento: Luna-Giove-Venere-(Mercurio)

28 febbraio 2012 - 12:44 | In Astronomia, Eventi Astronomici | 23 Commenti

Cari amici,

dopo le bellissime congiunzioni dei giorni scorsi, questa sera, guardando verso ovest subito dopo il tramonto, vedrete la Luna allineata con tre pianeti.

Come nell’immagine si tratta ancora una volta di Giove e di Venere. Ad onor del vero ci sarà anche Mercurio, ma data la sua vicinanza al sole sarà estremamente difficoltoso scorgerlo.

Buona visione.

Vito Lecci

Una carrellata di foto della congiunzione del 25/02/2012

26 febbraio 2012 - 11:01 | In Astronomia, Eventi Astronomici | 80 Commenti

Questa sera la Luna sarà tra Venere e Giove, nel frattempo eccovi alcune delle foto della congiunzione di ieri.

Congiunzione Luna-Venere-Giove, appena fotografata

25 febbraio 2012 - 19:00 | In Astronomia, Eventi Astronomici | 3 Commenti

Cari amici,

condivido con voi questa foto scattata pochi minuti fa della congiunzione in corso.

Vedete la Luna in congiunzione con Venere (alla sua sinistra). Più in alto invece, meno luminoso, si scorge chiaramente Giove.

Se volete potete avere l’ingrandimento della foto cliccandoci sopra.

Ora torno a scattare qualche altra foto, ve la posterò appena posso.

Buona visione !

Vito Lecci

Venere e una sottile falce di Luna crescente, presto in congiunzione tra loro

22 febbraio 2012 - 19:06 | In Astronomia, Eventi Astronomici | 9 Commenti

In questi prossimi giorni si verificheranno alcune interessanti congiunzioni tra gli astri più luminosi attualmente visibili nel cielo, che quindi appariranno molto vicini tra di loro.

Già in queste sere, guardando verso ovest subito dopo il tramonto, noterete due astri brillantissimi, si tratta di Venere (il più brillante dei due) e Giove, posto più in alto, ma meno luminoso rispetto al primo.

La sera del 25 febbraio accanto a Venere troveremo una sottile falce di luna crescente, che sarà illuminata per appena il 14%. I due astri avranno una distanza reciproca di appena 3° (circa 6 diametri lunari).

Potrebbe essere un’idea realizzare qualche foto di questo evento.

Se volete potete prendere spunto da una foto che io stesso ho scattato in un’occasione molto simile a questa. Era la sera del 31 dicembre 2008, potete trovare le foto nel post dal titolo: “Ecco le foto della congiunzione Luna-Venere“.

Per l’altro appuntamento, previsto per la sera successiva, del 26 febbraio, mi farò sentire presto.

Buon divertimento!

Vito Lecci

La NASA alla ricerca delle vestali

20 febbraio 2012 - 12:36 | In Astronautica, Astronomia, Video | Commenti disabilitati

La sonda DAWN della NASA, lanciata nel settembre del 2007, è stata progettata allo scopo di fotografare la superficie di alcuni asteroidi.

Il 16 luglio 2011 è entrata in orbita intorno a Vesta, un asteroide del diametro di circa 530 Km.

Da allora DAWN ha raccolto una quantità enorme di immagini della sua superficie, come si vede chiaramente anche da questo filmato. E’ sopraggiunto quindi il problema di trovare un nome da assegnare ad ognuna delle sue strutture, in maniera da poter essere facilmente riconosciute dai ricercatori.

Da qui la decisione dell’IAU (International Astronomical Union), di assegnare ad ogni struttura sulla superficie dell’asteroide, un nome scelto tra quelli delle sacerdotesse romane consacrate al culto della Dea Vesta, visto che il nome stesso dell’asteroide è proprio quello della Dea del focolare domestico.

Tuttora il Team di ricercatori che si occupa di cercare i nomi da assegnare ai corpi celesti, sta lavorando alacremente tra i documenti storici romani, alla ricerca dei nomi delle vestali. Hanno già individuato Reasilvia, Claudia, Calpurnia, Marcia, ma molte altre si aggiungeranno in seguito.

Immagino che lo stesso accadrà quando la sonda DAWN abbandonerà Vesta per dirigersi verso Cerere, il più grande degli asteroidi. Vedo già il team alle prese con i documenti relativi alla Dea della Terra e della Fertilità.

Vito Lecci

Un filo lungo 100.000 miliardi di chilometri

15 febbraio 2012 - 15:29 | In Astrofisica | Commenti disabilitati

E’ fatto di polvere e si trova in direzione della costellazione del Toro, a soli 450 anni luce di distanza da noi.

Conosciuto come Nube Molecolare del Toro, questo enorme filamento, la cui lunghezza supera i 10 anni luce, è tutt’ora sede di formazione stellare, centinaia di stelle sono nate, e stanno nascendo, alimentate dalle polveri e dai gas in esso presenti.

Questa bella immagine, in falsi colori, è stata ottenuta grazie al telescopio APEX (Atacama Pathfinder Experiment) in Cile.

Vito Lecci

Lo stivale imbiancato, visto dallo spazio

14 febbraio 2012 - 17:20 | In Varie | 1 Commento

Eccovi un’altra spettacolare immagine che arriva dallo spazio.

A scattarla è stato il satellite Envisat dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea), che ha ripreso una insolita Italia, quasi completamente imbiancata dalle forti nevicate proprio di questi giorni.

L’immagine si riferisce a ieri, 13 febbraio 2012 ore 10:30, ora italiana.

Vito Lecci

Una rosa dallo Spazio, per festeggiare San Valentino

14 febbraio 2012 - 12:01 | In Astrofisica, Astronomia | Commenti disabilitati

Da un’idea che, sono sincero, attingo dall’ESA (Agenzia Spaziale Europea), vi propongo anche in questa sede una bella immagine della nebulosa NGC 2237, meglio conosciuta come Nebulosa Rosetta, per la sua strabiliante somiglianza a questo fiore.

Si trova ad una distanza di circa 5.000 anni luce da noi, in direzione della costellazione dell’Unicorno. All’interno dei suoi “petali” formati da un agglomerato di gas e polveri, un gruppo di giovani stelle stanno spazzando via il gas, formando un buco centrale, le stesse stelle con la loro radiazione ultravioletta illuminano, facendola risplendere, l’intera struttura che ci appare in tutta la sua bellezza.

Cliccateci sopra per ingrandirla.

Vito Lecci

Grande successo per il volo inaugurale di VEGA (ecco il video)

13 febbraio 2012 - 21:13 | In Astronautica | Commenti disabilitati

Cari amici,

ancora una volta torno sull’argomento VEGA, l’ultimo vettore europeo che proprio oggi è stato lanciato in orbita terrestre, ne avevamo parlato in un precedente post, dal titolo: “Il neonato VEGA è pronto al lancio“.

Vi propongo anche il filmato dell’intero evento, che vale davvero la pena di vedere.

Loading…


Credo infatti che sia giusto tributare il meritato riconoscimento a tutti i cervelli, italiani e non, che hanno partecipato a questo importante progetto. Ci tengo infatti a ricordare che questo vettore è stato progettato e sviluppato in Italia, realizzato per il 65% negli stabilimenti AVIO di Colleferro.

Anche l’Italia entra quindi di diritto nella ristrettissima cerchia di Paesi in grado di accedere autonomamente nello spazio.

VEGA, realizzato interamente in fibra di carbonio, è in grado di trasportare in orbita bassa, a costi contenuti, satelliti a uso istituzionale e scientifico, per l’osservazione della Terra e il monitoraggio dell’ambiente.

In occasione di questo primo lancio VEGA ha trasportato 9 satelliti scientifici: LARES (Laser Relativity Satellite) permetterà di raggiungere importanti obiettivi scientifici nel campo della fisica gravitazionale, Almasat-1 è stato progettato da una quarantina di studenti dell’Università di Bologna per validare tecnologie di propulsione spaziale e 7 micro satelliti CUBEsat, che sono stati sviluppati con finalità formative da diverse Università europee, fra le quali il Politecnico di Torino e l’Università di Roma.

Davvero un ottimo debutto.

Vito Lecci

Pagina successiva »

Sidereus Nuncius è basato su piattaforma WordPress
Copyright © 2008-2013 Vito Lecci
Tutti i contenuti del sito sono protetti dal diritto d'autore
Questo Blog è proprietà di SIDEREUS di Vito Lecci - P.IVA 03472890759