Caccia al Tesoro

31 dicembre 2012 - 03:29 | In Varie | Commenti disabilitati

Cari amici,

per festeggiare questo inizio di nuovo anno ho pensato di proporvi un simpatico gioco, per divertirci in questi giorni di festa.

Ho organizzato una piccola Caccia al Tesoro, che si svolge interamente all’interno di questo blog.

Qui, nascosti tra i vari post, troverete sia gli oggetti da cercare, che gli indizi per individuarli.

Gli oggetti nascosti da trovare sono 7 stelline, ognuna con un proprio nome.
Gli indizi sono 7 indovinelli, la cui soluzione vi permetterà di trovare ognuna delle 7 stelline.
Le schede pergamenate contengono indizi e/o stelline.

COME SI GIOCA

Per prima cosa occorre leggere l’indizio contenuto nella prima scheda, in fondo a questo post.

Questo indizio nasconde alcune indicazioni su come trovare la scheda successiva che contiene il nome della prima stellina e quindi anche l’indizio per trovare la seguente.

Per cercare sarà preziosissimo il motore di ricerca interno di questo blog. Si tratta del riquadro in alto a destra dove si può inserire la parola chiave che ritenete giusta per cercare gli articoli che potrebbero contenere la scheda successiva.

In alcuni casi sarà molto utile anche l’archivio nella colonna a destra del blog, in cui troverete tutti gli articoli suddivisi in ordine cronologico di pubblicazione sul blog.

Una volta trovata la settima ed ultima stellina dovete tornare su questo post ed inserire i nomi di tutte e sette le stelline all’interno del form in basso a questo articolo.

IMPORTANTISSIMO: i nomi delle stelline dovranno essere inseriti nell’ordine esatto in cui sono state trovate, NON a casaccio.

Insieme con la lista delle stelline occorrerà inserire anche il vostro nome, la vostra città ed una e-mail funzionante.

Tra tutte le risposte pervenute il vincitore sarà chi ha fornito per primo la corretta sequenza delle stelline nascoste.

PREMI

  • Il vincitore si porterà a casa una autentica METEORITE, della nostra collezione, con tanto di certificato di autenticità;
  • ci saranno anche due premi di consolazione per il secondo e  il terzo classificato;
  • ancora altri due premi di consolazione, assegnati sorteggiando due nomi tra tutti coloro che, pur non avendo vinto, avranno inserito la risposta corretta.

A questa Caccia al Tesoro può partecipare chiunque, l’unico limite è il tempo, infatti la caccia si concluderà alle 23:30 di sabato 5 gennaio 2013.
NON saranno accettate risposte che perverranno dopo tale scadenza.

Non mi rimane che augurarvi un buon divertimento e…

Buon Anno Nuovo !

Vito Lecci

********************************************************************

La Caccia al Tesoro è terminata,

vincitori e premi sono elencati nel post dal titolo: “Caccia al Tesoro: i vincitori !

Prima serata 2013 al Parco Astronomico SIDEREUS

28 dicembre 2012 - 15:41 | In Varie | Commenti disabilitati

Apre ufficialmente mercoledi 2 gennaio la nuova serie di attività al Parco Astronomico SIDEREUS, per l’anno 2013.

La serata sarà astronomicamente molto propizia, infatti si inizierà alle 20:30 con l’osservazione al telescopio della bellissima Nebulosa di Orione (fabbrica di decine di nuove stelle), continueremo con Giove (il gigante del Sistema Solare), la Galassia di Andromeda (in rotta di collisione con noi) e molti altri oggetti celesti.

Successivamente sorgerà la Luna, in fase calante, che ci permetterà di tuffarci nella sua movimentata superficie, alla scoperta di numerosissimi crateri, catene montuose, mari, ecc…

Ovviamente sarà operativo in Planetario dove vivere una realistica simulazione dei cieli stellati di ogni epoca e località terrestri.

Continueremo con il radiotelescopio (all’ascolto della voce degl astri), la mostra di meteoriti (che si potranno toccare con mano), il Museo dell’Astronautica con moltissimi oggetti volati nello spazio (sia a bordo della Stazione Spaziale Internazionale che dello Space Shuttle).

Una serata molto densa di attività ed esperienze.

Inizieremo alle 20:30, per partecipare è ESSENZIALE prenotare telefonicamente, al seguente recapito: 349/8470776.

Vito Lecci

Buon Natale 2012

24 dicembre 2012 - 20:29 | In Varie | 50 Commenti

Nell’augurarvi di trascorrere un Sereno Natale,

accompagno i miei auguri con questa bellissima immagine della cometa McNaught, fotografata in Australia nel gennaio 2007, dal bravissimo astrofotografo giapponese Akyra Fujii.

Vito Lecci

TOC… TOC… ci siete ancora ?

22 dicembre 2012 - 07:00 | In Varie | 88 Commenti

Alba del 22 dicembre 2012, apro con cautela la finestra per sbirciare sul mondo là fuori, nel timore di scorgere i resti di qualche cataclisma del giorno prima.

Mi sembra tutto tranquillo. Esco all’aperto. Una abbondante boccata di aria fresca e pulita, nel cielo qualche nuvola, sento il profumo dell’erba bagnata e il cinguettio degli uccelli che salutano il crepuscolo mattutino.

Una normalissima giornata come tante altre:

  • non ci sono state devastanti scosse telluriche;
  • nessuna sconvolgente eruzione vulcanica;
  • niente onde di tsunami;
  • nessun tornado;
  • niente impatti cosmici con asteroidi, pianeti, nane brune;
  • niente tempeste solari di proporzioni immani e catastrofiche;
  • nessuna inversione del campo magnetico terrestre;
  • il pianeta non ha smesso di girare intorno al proprio asse, e continua a farlo sempre nel solito senso di rotazione;
  • lo stesso asse di rotazione terrestre non ha subìto strane inclinazioni;
  • l’allineamento Terra-Sole-Centro galattico non ha prodotto alcun cataclisma, come ogni anno dopotutto;
  • nessun disastroso allineamento planetario Marte-Giove-Saturno;
  • nessuna presunta temibile “fascia fotonica”;
  • nessuna plateale invasione aliena.

Insomma, non si è verificata nessuna delle tante “profezie” che da anni buffoni di ogni specie predicano con insopportabile insistenza.

Un flop colossale per i “catastrofisti a tutti i costi”, che in questi ultimi tempi hanno seminato il terrore tra la gente. Una ennesima sbugiardata che si aggiunge alle decine di fini del mondo annunciate e mai avverate.

Quanto sarebbe bello se adesso questi profeti di sventura avessero il buon senso di defilarsi e abbandonare certi atteggiamenti che, secondo la mia opinione, dovrebbero essere perseguiti legalmente, istituendo magari una apposita pena per il procurato allarme collettivo (*)

E, soprattutto, il mio sincero augurio è che questa lezione possa aver maturato in tutti noi una maggiore capacità di “sgamare” questi inguaribili ciarlatani, che vivono al solo scopo di turlupinare il prossimo.

Se riuscissimo a raggiungere questo duplice risultato… che magnifico regalo di Natale sarebbe, per l’Umanità intera.

Vito Lecci

(*) I danni di queste affermazioni gratuitamente allarmistiche sono tangibili. Io stesso sono stato contattato da decine di persone, visibilmente e sinceramente preoccupate, a causa dell’interminabile lista di sciocchezze sulla “fine del mondo”, che molti pseudo-studiosi e pseudo-giornalisti hanno predicato per anni.

*****************************************

Aggiornamento del 23/12/2012:

Uffaaaaa… prima il 21, ora il 31, ma quando la finiamo con queste sciocchezze?

C’è ancora qualcuno che profetizza la fine del mondo per il 31 dicembre, anzicché il 21, invocando la soppressione di 10 giorni nel calendario, in seguito alla riforma introdotta da Papa Gregorio XIII.

Beh… sono affermazioni del tutto prive di consistenza.

Anzi, proprio grazie a quella riforma, oggi il nostro calendario ha un accordo molto piú accurato con gli “appuntamenti astronomici” (solstizi, equinozi, ecc…).
Ovviamente in questa sede non posso, e non voglio, approfondire questo argomento, la cui trattazione sarebbe troppo lunga e complessa. Termino soltanto dicendo che chi lancia anatemi e ammonimenti vari, ha l’obbligo prima di STUDIARE per bene i fatti.
Limitarsi a leggere notiziuole a destra e a manca, in maniera superficiale, NON é sufficiente.

Abbiamo già ben altri problemi da affrontare di questi tempi, quindi, almeno per le Festività, concluderei con questo proposito: godiamoci serenamente il Natale, poi godiamoci gioiosamente anche il Capodanno.

I profeti di catastrofi lasciamoli crogiolarsi nella loro immensa ignoranza.

Vito Lecci

*****************************************

Risposta collettiva ai vostri commenti:

Cari amici ho letto TUTTI i vostri commenti, uno per uno, e sto continuando a farlo man mano che arrivano.

Vi chiedo scusa se non riesco fisicamente a rispondere a tutti quanti singolarmente. Vorrei farlo ma siete tanti, ed il mio tempo sempre più scarso.

Tranne un patetico (e poco educato) tentativo di imporre la propria visione, tutti gli altri commenti sono stati molto pacati, garbati, gradevolmente spiritosi ed intelligenti.

Vi ringrazio tutti quanti e anch’io ne approfitto per porgervi i miei auguri per le festività in arrivo, anche se spero di poterlo fare con una cartolina che preparerò a breve.

Vito Lecci

Stanno per precipitare sulla Luna le gemelle GRAIL

17 dicembre 2012 - 17:41 | In Astronautica | 2 Commenti

Si chiamano Ebb e Flow le due sonde gemelle della missione GRAIL della NASA che, terminata la loro vita operativa, alle 23:28 (ora italiana) di oggi 17 dicembre 2012, saranno fatte schiantare nei pressi di una regione montagnosa del Polo Nord Lunare, come mostrato nel video.

Le due sonde, imesse in orbita lunare circa un anno fa, hanno permesso di costruire una dettagliatissima mappa gravimetrica del nostro satellite (a sinistra).

L’impatto, alla velocità di circa 6.000 Km/h, non sarà accompagnato da immagini in quanto avverrà nella regione in ombra della Luna.

Vito Lecci

Ecco il nuovo calendarietto Sidereus 2013

15 dicembre 2012 - 09:00 | In Varie | 5 Commenti

Cari amici,
anche per il 2013 ho preparato i nuovi calendarietti Sidereus, le cui stampe mi sono state consegnate proprio ieri.

Si tratta di calendarietti tascabili, della dimensione di cm 11×7.

Sul lato A è riportata la nebulosa “Helix” (elica), è una delle nebulose planetarie più vicine alla Terra, dista da noi circa 650 anni-luce

Sul lato B invece uno scorcio della nebulosa “30 doradus” (o Nebulosa Tarantola), situata nella Grande Nube di Magellano, è in assoluto la più vasta regione di formazione stellare conosciuta nel Gruppo Locale.

Come sempre sono disponibili gratuitamente presso il Parco Astronomico SIDEREUS.

A coloro, veramente interessati, che risiedono lontano dal Salento, posso inviarli per posta tradizionale.

Vito Lecci

Arrivano le stelle cadenti di dicembre

11 dicembre 2012 - 13:17 | In Astronomia, Eventi Astronomici | 32 Commenti

Cari amici,

vi annuncio l’arrivo, tra pochi giorni, dello sciame meteorico delle Geminidi.

Benchè si manifesti dal 6 al 19 dicembre, tuttavia il picco massimo è previsto per la notte tra il 13 ed il 14 dicembre, a mezzanotte e mezza (ora italiana).

In questo appuntamento del 2012 saremo particolarmente favoriti sia dall’assenza della Luna, che quindi non disturberà col suo bagliore, sia dal cospicuo numero di meteore osservabili, infatti nell’istante del massimo si dovrebbero manifestare circa 120 meteore/ora.

Il radiante di questo sciame si trova nella costellazione dei Gemelli, in prossimità di Castore e Polluce.

La costellazione dei Gemelli, vicina alla più nota costellazione di Orione, rimarrà ben alta e visibile nel cielo, quindi, come illustrato nell’immagine, dovete rivolgervi verso Sud ed alzare lo sguardo di circa 60° per individuarla.

Piccola curiosità: questo sciame meteorico è generato dai detriti di “3200 Phaeton” un asteroide residuo di una cometa estinta.

Non mi rimane che augurarvi una buona osservazione ed un buon divertimento.

Vito Lecci

50 volte la fine del Mondo !

10 dicembre 2012 - 11:41 | In Astrobufale, Varie | 35 Commenti

In questi giorni mi sono voluto divertire un pochino: sono andato a caccia di tutte le notizie riguardanti le annunciate “fini del mondo”, poi miseramente smentite dai fatti.

Mi sono sorpreso scoprendone addirittura più di 40, e partono già dal primo millennio.

Ho pensato che una simile sfilza di date ed argomentazioni era troppo esilarante per non condividerla anche con voi. Premetto solo una cosa, l’elenco NON vuole essere completo ed esatto, probabilmente alcune date mi saranno sfuggite, probabilmente altre saranno inesatte, ma lo scopo di questa lista è solo quello di farvi riflettere…

Adesso buona lettura e… buon divertimento ;)

Ecco le date delle annunciate fini del mondo:

  • 992: secondo Bernardo di Turingia;
  • 999, 31 dicembre: secondo i monaci cristiani, per via della frequenza con cui il numero 1000 appare nelle Scritture;
  • 1033: secondo il monaco Raoul Glaber che giustificava la mancata fine del mondo dell’anno 1000, in quanto i mille anni andavano contati a partire dalla morte di Cristo e non dalla sua nascita;
  • 1186, settembre: secondo l’astrologo Giovanni di Toledo;
  • 1260: secondo il teologo Gioacchino Da Fiore;
  • 1524, 20 febbraio: secondo gli astronomi Johannes Stöffler e Jakob Pflaumen, che previdero un nuovo diluvio universale causato dalla congiunzione di alcuni pianeti. In seguito a questa notizia a Londra oltre 20.000 persone, in preda al panico, abbandonarono le loro case;
  • 1537: secondo l’astrologo Pierre Turrel;
  • 1544: ancora secondo l’astrologo Pierre Turrel, dopo il fallimento della previsione del 1537;
  • 1584: secondo l’astrologo Cipriano Leowitz;
  • 1648: secondo il rabbino Sabbati Zevi, di Smirne;
  • 1654: secondo il medico alsaziano Helisaeus Roeslin;
  • 1665: secondo il quacchero Solomon Eccles;
  • 1704: secondo il cardinale Nicholas de Cusa;
  • 1719: secondo il matematico Jacques Bernoulli;
  • 1732: secondo Nostradamus ci sarà una totale distruzione della razza umana;
  • 1757: secondo il mistico di Svezia Emanuel Swedenborg;
  • 1761, 5 aprile: secondo il fanatico religioso William Bell, a causa di una violentissima scossa di terremoto;
  • 1774: secondo Joanna Southcott, leader di una setta religiosa inglese;
  • 1801: secondo l’astrologo Pierre Turrel;
  • 1814: ancora secondo l’astrologo Pierre Turrel, dopo il fallimento della previsione del 1801;
  • 1820, 14 ottobre: secondo il profeta John Turner;
  • 1836: secondo John Wesley, fondatore del Metodismo;
  • 1843, 3 aprile: secondo William Miller, fondatore della setta dei Milleriti;
  • 1843, 7 luglio: sempre William Miller, dopo il fallimento della prima previsione del 1843;
  • 1844, 21 marzo: sempre William Miller, dopo il fallimento di entrambe le previsioni del 1843;
  • 1844, 22 ottobre: sempre William Miller, dopo il fallimento di tutte le precedenti previsioni;
  • 1881: stando ai calcoli (?) di alcuni studiosi delle misure geometriche delle piramidi;
  • 1910, maggio:  in questa data fu correttamente previsto dagli astronomi che la terra avrebbe attraversato la coda della cometa di Halley. Ma  alcuni giornali, profeti e pseudo-scienziati, diramarono la falsa notizia che la coda della cometa avrebbe liberato massicce quantità di un velenoso gas cianogeno causando così un genocidio di massa, ovvia la reazione di migliaia di persone cadute nel panico;
  • 1914, 2 ottobre: secondo Charles Taze Russel, fondatore dei Testimoni di Geova;
  • 1919, 17 dicembre: secondo il sismologo Alberto Porta, la congiunzione di sei pianeti avrebbe provocato una perturbazione magnetica di vastissima portata, ovverosia l’apocalisse finale;
  • 1925, 13 febbraio:  secondo Margaret Rowan, a seguito di una rivelazione che sosteneva di aver ricevuto direttamente dall’Arcangelo Gabriele
  • 1925: ancora Charles Taze Russel, dopo il fallimento della prima previsione del 1914;
  • 1936: ancora secondo gli studiosi delle misure geometriche delle piramidi, dopo il fallimento della predizione del 1881;
  • 1941: ancora Charles Taze Russel, dopo il fallimento delle previsioni del 1914 e del 1925;
  • 1945, 21 settembre: secondo il reverendo Charles Long, di Pasadena, la terra si sarebbe vaporizzata e l’umanità si sarebbe trasformata in ectoplasma. I suoi seguaci smisero di mangiare, bere e dormire per una settimana prima della presunta catastrofe;
  • 1947, secondo il dentista John Ballou Newbrough che aveva ricevuto la rivelazione nella sua “nuova bibbia” scritta in “scrittura automatica”, cioè dettatagli in stato di trance dagli spiriti;
  • 1953: ancora secondo gli studiosi delle misure geometriche delle piramidi, gli stessi della predizione del 1881 e del 1936;
  • 1947: secondo John Ballou Newbrough, il “Più grande profeta d’America”;
  • 1960, 14 luglio: secondo il pediatra Elio Bianco, a causa di un’arma segreta americana. Per scampare all’apocalisse costruì un’arca da 15 stanze sul Monte Bianco, per sè e per i suoi amici;
  • 1967: secondo Sun Myung Moon, capo della Chiesa dell’Unificazione;
  • 1975: ancora Charles Taze Russel, dopo il fallimento delle previsioni del 1914, del 1925 e del 1941;
  • 1984: ancora Charles Taze Russel, dopo il fallimento di tutte le precedenti previsioni (1914, 1925, 1841 e 1975);
  • 1991, 31 marzo: secondo un oscuro culto australiano, Gesù sarebbe dovuto arrivare in barca nel pomeriggio di Sidney, da noi alle ore 9 del mattino.
  • 1993, 11 novembre: secondo la rivista americana Weekly World News, per l’impatto di un asteroide sulla Terra;
  • 1994, 6 settembre: secondo il profeta Harold Camping:
  • 1999: ancora secondo Nostradamus;
  • 2003: secondo i seguaci della teoria del decimo pianeta che, più volte, hanno affermato che in questo anno tale pianeta si sarebbe scontrato con la terra;
  • 2008, 10 settembre: secondo alcuni studiosi, a causa di un buco nero prodotto al CERN;
  • 2011, 21 ottobre: ancora secondo il profeta Harold Camping, dopo il fallimento della previsione del 1994.

Avete riso abbastanza? :D

Le avete contate? sono 49 !

Qualcuno si è intestardito addirittura nelle previsioni da provarci e riprovarci più volte prima di gettare la spugna. Eclatanti i casi di  William Miller, che ci prova 4 volte, o di Charles Taze Russel che ci prova addirittura 5 volte. Per non parlare poi di Elio Bianco, che addirittura si costruisce un’arca.

La 50-ma previsione della fine del mondo sarà quella del prossimo 21 dicembre 2012.

Non so voi, ma io ho l’idea (per niente vaga) che anche questa data andrà ad allungare la lista e contribuirà a far sbellicare dalle risa anche i nostri lontani discendenti.

Tuttavia, se è vero che il “riso fa buon sangue”, allora dobbiamo ringraziare tutti i simpatici personaggi sopraelencati, che ci hanno permesso di trascorrere 5 minuti di ilarità.

Vito Lecci

Aggiornamento: scusate ragazzi, vorrei aggiungere anche questo video della blasonata rivista di Divulgazione Scientifica FOCUS.
Dura solo 4 minuti DA VEDERE !


CENSURA AI COMMENTI: ricordo che, data la natura di questo blog, saranno rimossi i commenti a sfondo politico. Ricordo anche che sarà rimosso qualsiasi commento apertamente offensivo verso gli altri lettori.

Ma quale fine del Mondo ?

4 dicembre 2012 - 16:08 | In Varie | Commenti disabilitati

Oramai ci siamo, il 21/12/2012 è vicinissimo e così la data della presunta fine del mondo.

Finalmente avremo l’n-ma prova della straripante stupidità di tutti quei cialtroni che, per anni, hanno spaventato migliaia di persone con questa insulsa storia, legata alla (volutamente) cattiva interpretazione di credenze legate alla popolazione Maya.

Non voglio dilungarmi in questa argomentazione, che abbiamo ampiamente e più volte affrontato al Parco Astronomico SIDEREUS  (La profezia Maya sulla presunta fine del Mondo).

Questa volta, con tutta la serenità del mondo, ci godremo le meraviglie dell’Universo (pianeti, galassie, nebulose, e tutto ciò che di bello il cielo ci vorrà offrire) in queste due serate:

  • Domenica 9 dicembre 2012;
  • Venerdi 21 Dicembre 2012.

Ulteriori informazioni sono sul nostro sito ufficiale (www.sidereus.info).

Vi ricordo che per partecipare è essenziale una prenotazione telefonica al seguente recapito: 349 / 8470776.

A presto.

Vito Lecci

Sidereus Nuncius è basato su piattaforma WordPress
Copyright © 2008-2013 Vito Lecci
Tutti i contenuti del sito sono protetti dal diritto d'autore
Questo Blog è proprietà di SIDEREUS di Vito Lecci - P.IVA 03472890759